Il progetto "Il Senso del Pane"

I laboratori di produzione ostie nel mondo

La possibilità della rinascita per ogni essere umano parte dalla dimensione spirituale e dalla dignità di ognuno al centro.

Nel 2016, Anno Giubilare, all’interno del Carcere di Opera e con la collaborazione della Fondazione Cariplo è stato avviato un laboratorio per la produzione di ostie che ha coinvolto alcuni detenuti condannati per reati gravi. Il senso del pane ha visto già nel gennaio 2016 Papa Francesco consacrare le ostie preparate ad Opera in occasione del Giubileo dei Migranti. La forza e l’immediatezza del progetto, che vede il pane per la celebrazione eucaristica prodotto da chi nel suo passato ha ucciso ma ha seguito un autentico percorso di conversione interiore e pentimento, ha incoraggiato l’adesione di oltre 350 tra Diocesi italiane e straniere, congregazioni religiose, parrocchie, monasteri, realtà cristiane e cattoliche, portando (ad oggi) alla produzione di oltre due milioni di ostie.
Per richiedere in dono le ostie prodotte in carcere basta scrivere a ilsensodelpane@gmail.com.

Il modello del laboratorio del Carcere di Opera si è nel frattempo diffuso altrove, grazie al nuovo ruolo di formatori a distanza dato agli stessi detenuti, che attraverso video-lezioni spiegano come preparare le ostie in modo artigianale. A Maputo, in Mozambico, è nato il primo “figlio” del laboratorio di Opera, un laboratorio a cui è affiancata anche una cucina dedicata alle persone più’ povere della zona. In Sri Lanka, dove le lavoratrici trovano così occasione di salvarsi dal destino della strada. 

Dove

School for Life e il laboratorio di produzione di ostie in Sri Lanka

Il progetto “Il senso del pane” sta nascendo anche in Sri Lanka -grazie alle video-lezioni realizzate dai detenuti che lavorano nel laboratorio di produzione di ostie del carcere di Opera- all’interno del più progetto School for Life, promosso dalla Diocesi di Galle con il sostegno dell’Associazione Francesco Realmonte Onlus. 

Creato dal vicario episcopale Mons. Charles Hewawasam, è volto a promuovere la resilienza in ragazze abbandonate e giovani vedove che in un luogo accogliente, educativo e sicuro possono imparare un mestiere. Per loro l’alternativa sarebbe la strada. Per contrastare le molte vulnerabilità, dettate soprattutto dalla povertà e dalla ignoranza, sono stati creati dei laboratori per la produzione di candele, tovaglie ai quali dal mese di luglio 2019 si affiancherà il nuovo laboratorio di produzione di ostie dedicato al Professore Agostino Fusconi. 

Ciò permetterà una piccola rendita economica e soprattutto la costruzione di professionalità e la conquista di dignità sociale. Il 21 aprile 2019 lo Sri Lanka è stato scosso da una serie di attacchi terroristici che hanno colpito tre chiese nel giorno di Pasqua durante la liturgia, causando la morte di 359 persone. Il progetto di produzione di ostie è anche un segno coraggioso di testimonianza.

Il Senso del Pane in Mozambico

La Casa della Misericordia è una struttura dell’Arcidiocesi di Maputo (Mozambico) la cui missione è l’accoglienza, l’accompagnamento e l’aiuto al reinserimento socio-familiare di ex carcerati e carcerati con pena alternativa alla prigione. Da gennaio 2019 nella Casa della misericordia è il progetto della produzione delle ostie, fiorito come una gemmazione del “Senso del pane” grazie alle video-lezioni realizzate dai detenuti che lavorano nel laboratorio di produzione di ostie del carcere di Opera.

Cinque giovani della Casa della misericordia, detenuti e ex detenuti, stanno prestando le loro forze, la loro capacità e il loro lavoro, per circa 8 ore al giorno, per preparare il pane per la celebrazione eucaristica. Le ostie sono prodotte perché vengono smistate, con l’aiuto dell’Arcidiocesi di Maputo, per raggiungere le chiese locali dove settimanalmente si riuniscono in migliaia di comunità rurali e urbane. La provincia di Maputo conta quasi 3 milioni di abitanti, molto dei quali cattolici e prima della nascita del laboratorio si registravano grandi difficoltà a soddisfare il fabbisogno di ostie.

Proprio a ridosso della sala dove si preparano le ostie è sorta una cucina a legna nella quale si preparano i pasti per i membri della Casa della misericordia e dove da circa tre mesi è nato il programma “pane di vita”, ossia un processo di aiuto alimentare per 50 famiglie che ogni mercoledì vengono a ritirare un pasto caldo confezionato da un gruppo di madri aiutate dai giovani della Casa della Misericordia.

Cosa puoi fare

Adotta un progetto

Aiutaci a sostenere o a realizzare un nuovo laboratorio per la produzione delle ostie nel mondo.