Image

Paolo

Orfano, carcerato, solo, Paolo trova la salvezza nella Casa della Misericordia.

Paolo è un giovane di 23 anni, originario del centro del Mozambico a circa 1200 chilometri dalla capitale, Maputo.

Durante la sua permanenza nel carcere si è distinto per il buon comportamento e, quando ha raggiunto la libertà, ha chiesto di entrare nella Casa della Misericordia per un periodo di riabilitazione e reinserimento socio familiare.

Paolo è orfano di padre e madre e, prima di entrare in carcere, lavorava presso una famiglia di suoi conterranei.

Purtroppo, come spesso accade in situazioni di povertà come quella del Mozambico, il carcere taglia tutti i ponti con la famiglia del detenuto. Così è accaduto anche a Paolo che non è più riuscito a entrare in contatto con nessun familiare. La sua terra di origine è stata inondata dal ciclone Idai che ha colpito il centro del Mozambico pochi mesi fa, distruggendo vite umane, strutture e archivi di documenti. Paolo ha perso i suoi documenti di identità e non riesce ad avere nuovi documenti perché, nella sua regione, gli archivi sono stati spazzati via dalle acque dell’inondazione. Sta ricominciando a fatica una nuova vita.

Nella Casa della Misericordia è entrato a far parte del progetto “Pane della Vita”, ossia, si occupa principalmente di preparare ostie per rifornire le parrocchie della Arcidiocesi di Maputo. Passa molte ore in un clima di preghiera e silenzio con i vari giovani che sta formando all’arte del fare le ostie e che segue come un fratello maggiore.
Il temperamento di Paolo viene plasmato dal lavoro paziente della fabbricazione delle ostie e il suo atteggiamento personale sta sbocciando in modo molto positivo.
È un giovane responsabile che, con amore, si dedica a preparare il pane che i sacerdoti consacrano sull’altare
.
Lui non è ancora battezzato ma sta frequentando la catechesi. Non può prendere la comunione ma già “comunica” al corpo mistico di Cristo, la Chiesa, preparando la “materia prima” che, consacrata sull’altare del sacrificio eucaristico, altri cristiani ricevono.