Amici della Fondazione

Gli amici della Fondazione possono ricoprire un ruolo speciale nello sviluppo e nella crescita dei progetti della Fondazione in Italia e in tutto il mondo. Con il loro aiuto è possibile:

  1. Contribuire alla nascita di nuovi laboratori di produzione di ostie in diversi paesi del mondo con due obiettivi principali: coinvolgere le persone più fragili dando loro una nuova dignità attraverso il lavoro e essere testimoni di una "cultura eucaristica" che sappia diffondere ai credenti e ai non credenti il mistero della presenza di Cristo nell'Eucarestia;
  2. Condividere e organizzare il viaggio della Croce di Lampedusa, costruita con il legno delle navi affondate, su cui hanno viaggiato persone migranti provenienti da paesi in guerra e nella carestia. Con questi viaggi vogliamo essere testimoni di un'umanità in fuga che soffre.
  3. Permettere a molti bambini da tutto il mondo in un'emergenza sociale di partecipare al progetto della Piccola Orchestra dei Popoli di Vittorio Baldoni;
  4. Partecipare alle varie iniziative della Fondazione e nella fase di proposta, concezione e verifica dei risultati sperati.


Amici Artisti

È grazie al sostegno e al contributo di molti amici artisti che possiamo continuare a diffondere lo spirito e la missione della Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti. Questi artisti con il loro talento e le loro opere contribuiscono allo sviluppo umano e spirituale di molte persone in stato di difficoltà.

Grazie a:

Mimmo Paladino per il Crocifisso, a Pietro Coletta per l’opera “Kairos” e al loro dittico “Morte e Resurrezione dell’Uomo”, a Jannis Kounellis per il violino con le corde di filo spinato e a Ennio Morricone per la composizione “La Voce dei sommersi” ispirata dalla Croce di Lampedusa.
Altre firme che ci hanno accompagnato nel nostro impegno quotidiano: Alda Merini, Getulio Alviani, Ermanno Olmi, Carla Accardi, Gianna Nannini, Michelangelo Pistoletto, Carlo Crivelli.

Amici della Fondazione

Gli amici della Fondazione possono ricoprire un ruolo speciale nello sviluppo e nella crescita dei progetti della Fondazione in Italia e in tutto il mondo. Con il loro aiuto è possibile:

  1. Contribuire alla nascita di nuovi laboratori di produzione di ostie in diversi paesi del mondo con due obiettivi principali: coinvolgere le persone più fragili dando loro una nuova dignità attraverso il lavoro e essere testimoni di una "cultura eucaristica" che sappia diffondere ai credenti e ai non credenti il mistero della presenza di Cristo nell'Eucarestia;
  2. Condividere e organizzare il viaggio della Croce di Lampedusa, costruita con il legno delle navi affondate, su cui hanno viaggiato persone migranti provenienti da paesi in guerra e nella carestia. Con questi viaggi vogliamo essere testimoni di un'umanità in fuga che soffre.
  3. Permettere a molti bambini da tutto il mondo in un'emergenza sociale di partecipare al progetto della Piccola Orchestra dei Popoli di Vittorio Baldoni;
  4. Partecipare alle varie iniziative della Fondazione e nella fase di proposta, concezione e verifica dei risultati sperati.

Amici Artisti

È grazie al sostegno e al contributo di molti amici artisti che possiamo continuare a diffondere lo spirito e la missione della Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti. Questi artisti con il loro talento e le loro opere contribuiscono allo sviluppo umano e spirituale di molte persone in stato di difficoltà.

Grazie a:

Mimmo Paladino per il Crocifisso, a Pietro Coletta per l’opera “Kairos” e al loro dittico “Morte e Resurrezione dell’Uomo”, a Jannis Kounellis per il violino con le corde di filo spinato e a Ennio Morricone per la composizione “La Voce dei sommersi” ispirata dalla Croce di Lampedusa.
Altre firme che ci hanno accompagnato nel nostro impegno quotidiano: Alda Merini, Getulio Alviani, Ermanno Olmi, Carla Accardi, Gianna Nannini, Michelangelo Pistoletto, Carlo Crivelli.